SoFraPa al REAS 2018

SoFraPa al REAS 2018

SoFraPa Healthcare è stata uno dei protagonisti indiscussi del REAS, la manifestazione dedicata al settore emergenza di protezione civile, primo soccorso e antincendio che si è svolta a Montichiari (BS) gli scorsi 5/6/7 ottobre e che ha visto un afflusso complessivo di 23.000 operatori e volontari del soccorso.

Nel suo stand di 120 mq SoFraPa ha allestito ben tre postazioni, BLSD, ACLS e Manichini Ruth Lee, attirando nell’arco di tre giorni migliaia di visitatori.

La postazione BLSD

Lo spazio espositivo dedicato al BLSD ha visto lo staff SoFraPa impegnato in un’opera d’incessante dimostrazione e invito all’addestramento con i prodotti TOP SELLER e le novità proposte da SoFraPa.

I formatori, gli istruttori e gli operatori del soccorso di tutte le didattiche e agenzie di formazione hanno potuto provare dal vivo manichini mezzobusto con RCP Feedback ormai “storici” come Innosonian Brayden, famoso per la sua indicazione in tempo reale del flusso sanguigno costituito dal sistema di luci a LED che arrivano a illuminare la fronte del manichino, indicando la perfusione del cervello, solo quando le compressioni sono eseguite correttamente, e Innosonian Brayden PRO, corredato di sofisticato software per un puntuale monitoraggio in tempo reale degli aspetti fondamentali della RCP quali, posizione delle mani, profondità, frequenza e rilascio delle compressioni toraciche, volume di aria delle ventilazioni e tempi di hands off.

Chi è venuto a farci visita ha potuto altresì provare in anteprima una novità assoluta per l’Italia: il manichino mezzobusto con RCP Feedback, completo di tablet, Sherpa X dell’azienda coreana BT INC. Grazie al tablet collegato a Sherpa X, l’Istruttore ha la possibilità di selezionare non solo le modalità Auto-Addestramento e Valutazione monitorando tutta la sessione di RCP, ma anche di introdurre in maniera più soft il concetto di performance RCP grazie alla modalità Gioco, molto utile soprattutto nei corsi di introduzione di RCP e nell’addestramento alla RCP di bambini e ragazzi. Sherpa X si è rivelato giudice inflessibile della performance di chi lo ha sfidato, in linea con l’attenzione crescente che le Linee Guida Internazionali stanno rivolgendo ai sistemi di RCP Feedback come elemento ormai irrinunciabile di una seria didattica BLSD.

blsd

Oltre ai manichini più avanzati come Brayden, Brayden PRO e Sherpa X, nello stand SoFraPa gli operatori hanno potuto cimentarsi anche con i manichini Little Anne QCPR e Little Junior QCPR del set LAERDAL Family Pack QCPR.

Moltissime competizioni hanno avuto luogo con cprCUBE, il dispositivo in schiuma di poliuretano dalla forma di morbido cubo rosso che rappresenta il punto esatto del torace umano su cui eseguire le compressioni toraciche. cprCUBE sembra un innocuo giocattolo ma in realtà è un rigoroso giudice della performance della RCP Hands Only, ovvero della Rianimazione solo compressioni, senza ventilazioni.

Tutti coloro che hanno sfidato il cubo rosso, infatti, sono rimasti stupefatti dalla “severità” della sua valutazione di frequenza, profondità di compressione ma anche di rilascio, spesso erroneamente trascurato quando si eseguono le compressioni toraciche. A ogni compressione al di sotto dei rigorosi standard fissati dalle Linee Guida RCP, smette di illuminarsi costringendo l’operatore a ricominciare da capo.

L’ultima novità che SoFraPa ha importato dalla casa produttrice spagnola VIMETECSA, cioè il manichino lattante PRACTI-BABY, con le sue articolazioni e punti di riferimento anatomici realistici, il movimento della testa tipico del neonato e la modalità clicker sonoro selezionabile, si è guadagnata sul campo lo status di top seller SoFraPa, per aver attirato su di sé l’immediata attenzione di tutti gli istruttori.

Immutato l’interesse verso uno dei prodotti di punta della simulazione BLSD sul mercato: il defibrillatore didattico più venduto in assoluto, XFT-120C+ AED Trainer PRO: anche i pochissimi che non lo avevano mai visto, hanno avuto occasione di conoscerne le innumerevoli funzionalità nella postazione SoFraPa dedicata al BLSD.

C’è stata grande partecipazione anche alle simulazioni delle manovre di disostruzione con il giubbetto ACT+FAST Anti Choking Trainer nelle tre diverse versioni disponibili: blu, senza cuscinetto posteriore per chi esegue direttamente la Manovra di Heimlich secondo LG AHA; rossa, con cuscinetto posteriore per chi esegue le pacche interscapolari prima della Manovra di Heimlich secondo LG ERC, e gialla, con cuscinetto posteriore amovibile, per la prova su soggetti pediatrici.

I visitatori hanno potuto provare anche prodotti come i manichini RCP con clicker sonoro, Innosonian Moley e Vimetecsa Practi-Man Advance (quest’ultimo consente l’addestramento su soggetto adulto e pediatrico, grazie al selettore posto sulla parte posteriore), il manichino bambino intero per le manovre salvavita pediatriche, Simulaids Kyle, il Mini AED Trainer, fratellino minore di XFT AED Trainer Pro e il braccialetto CPR Sim, che l’allievo indossa per ricevere un puntuale Feedback della propria performance RCP su soggetto adulto.

La postazione ACLS

In questa edizione del REAS, abbiamo registrato una grandissima affluenza anche alla postazione dedicata alla simulazione ACLS e al Primo Soccorso Avanzato, ricchissima di prodotti di alta qualità rivelatasi un vero e proprio “paese dei balocchi” per i medici e infermieri dell’Emergenza.

Preso letteralmente d’assalto da sanitari e non, il manichino adulto busto intero Simulaids Stat Complete, è assurto a simbolo dell’ACLS dello Stand SoFraPa.

Stat Complete offre la simulazione di decine di patologie e condizioni cliniche eccezionalmente realistica ed è un supporto fondamentale per l’insegnamento del Primo Soccorso Avanzato. I visitatori hanno potuto constatare di persona le sue numerose caratteristiche quali: occhi con pupille reattive agli stimoli luminosi, lacrime vere, muco nasale, schiuma alla bocca, voce pre-registrata, labbra e unghie cianotiche, denti frantumabili, braccia con accessi venosi e pressione sanguigna, accesso intraosseo nel manubrio dello sterno, suoni addominali, respirazione spontanea (regolabile tramite software), testa intubabile, monitoraggio a 5 derivazioni, defibrillazione, genitali intercambiabili, catetere di Foley, braccia e gambe con traumi intercambiabili e molto altro. Il tutto è corredato da software scaricabile su iPad® su cui impostare i parametri per gli scenari personalizzati, monitorare la performance degli allievi e scaricare i report.

https://www.sofrapa.it/img/blog/acls.jpeg

Inoltre, i simulatori avanzati BT INC quali, il braccio adulto e le braccia pediatriche per endovenosa, il braccio per la rilevazione della pressione arteriosa, i simulatori per iniezioni intramuscolari, i torsi inferiori per la cateterizzazione maschile e femminile e la somministrazione di clisteri, hanno consentito l’esercitazione di queste fondamentali pratiche ospedaliere e ambulatoriali.

Menzione d’onore per il manichino mezzobusto per la gestione delle vie aeree con Feedback e tablet inclusi, BT INC CSIE, particolarmente apprezzato dai nostri ospiti: si tratta di un manichino innovativo che consente di praticare la gestione delle vie aeree potendo contare su un sistema di Feedback della performance attendibile e in tempo reale. Il software installato nel tablet in dotazione, consente il controllo e la valutazione delle manovre di intubazione con tubo endotracheale, maschera laringea (LMA/i-gel), Combi-Tube e laringoscopio e attiva anche un allarme sonoro nel caso in cui con il laringoscopio si faccia eccessiva pressione sugli incisivi superiori. Il manichino prevede l’estensione della testa, il sollevamento del mento, la posizione di sniffing, la dislocazione della mandibola, l’intubazione nasale e orale e il sollevamento del torace.

Notevole interesse da parte del personale sanitario anche per l’elettrocardiografo interpretativo IOCARE PM-900, monitor multiparametrico portatile, con schermo a colori da 12,1”, completo di stampante e utilizzabile in posti letto, sala operatoria, terapia intensiva e semi-intensiva e nelle unità di cure coronariche. IOCARE PM-900 ha una memoria capace di contenere 480 ore di trend grafici e numerici di tutti i parametri, 1000 valori di pressione sistolica, diastolica e frequenza cardiaca, 700 eventi di allarme e 2 ore di forma d’onda ECG, risultando uno strumento completo e versatile per le esigenze del personale medico.

Naturalmente, tra le proposte SoFraPa per REAS non poteva mancare il Defibrillatore DAE semiautomatico di ultima generazione CardiAid CT0207RS che rappresenta l’eccellenza nel panorama dei Defibrillatori Automatici ad Accesso Pubblico e si distingue per robustezza, affidabilità, facilità d’uso, maneggevolezza e soprattutto per l’esclusivo Servizio di Manutenzione biennale da parte del Centro Assistenza Tecnica CardiAid.

Sempre in tema di novità, in questi tre giorni, SoFraPa ha ospitato i professionisti di iSimulate che hanno portato in fiera il simulatore avanzato per il monitoraggio dei parametri e la defibrillazione dei pazienti, REALITi. Si tratta della riproduzione realistica di monitor/defibrillatore, con videocamera integrata per la messa in onda di video in streaming, in grado di creare numerosi scenari e schede-paziente elettroniche, Checklist per la valutazione degli allievi e report sulle sessioni di addestramento.

Il “Ruth Lee Corner”

Quest’anno SoFraPa ha voluto fortemente allestire uno spazio dedicato ai manichini da salvataggio dell’azienda inglese Ruth Lee che ha suscitato notevole interesse non solo dei visitatori, ma anche di altri espositori quali Vigili del Fuoco e Protezione Civile. I manichini Ruth Lee sono realizzati appositamente per l’addestramento delle squadre di soccorso di Vigili del Fuoco, Protezione Civile, Corpi Militari, team di ambulanza ecc. Si prestano alla simulazione in tutte le condizioni, gli ambienti e gli scenari possibili come per esempio, incidenti stradali, incendi, ricerca e soccorso in ambiente urbano, evacuazione, soccorso in alta montagna, soccorso in acqua e gestione dei pazienti normali e bariatrici (trasferimento e trasporto in ambulanza, cura nelle case di riposo, nelle cliniche e negli ospedali).

ruth lee

I manichini Ruth Lee sono realizzati con materiali tecnologicamente avanzati per garantire resistenza e durata elevatissime, presentano la stessa distribuzione del peso di una persona reale e giunture morbide degli arti per non rischiare che gli operatori si feriscano durante le esercitazioni. In alcuni casi, in base al tipo di addestramento, uno stesso modello è declinato in base all’età e in vari pesi e dimensioni.

Per il REAS, SoFraPa ha selezionato alcuni modelli Ruth Lee ritenendoli particolarmente interessanti e rappresentativi:

  • Duty Range adulto e pediatrico, il più versatile, ideale per spazi confinati, ricerca e soccorso in ambiente urbano, incidenti stradali, scenari con rischio biologico ed esercitazioni generiche (comprende 11 modelli con pesi da 5 a 70 kg e dimensioni da 70 cm a 180 cm).

  • Multi Trauma, ideale per gestire i feriti con traumi come amputazione degli arti o impalamenti.

  • Pool Rescue, dedicato all’addestramento e alla valutazione degli assistenti bagnanti nelle piscine e realizzato per ottenere galleggiamento e affondamento realistici.

  • Patient Handling, realizzato per le esercitazioni di personale di ospedali, case di cura, case di riposo e cliniche, può assumere la posizione seduta come un paziente vigile.

  • Confined Space, ideale per spazi confinati è costituito da parti componibili e arti amovibili ma è estremamente robusto.

  • Mass Casualty, il più leggero di tutti (4 kg per 180 cm), è pensato per le esercitazioni su larga scala dov’è necessario un gran numero di vittime/feriti per ottenere il giusto effetto visivo o per allestire scenari di salvataggio di massa.

  • Man Overboard, realizzato appositamente per esercitazioni di ricerca e salvataggio in mare aperto, laghi, fiumi e altri corsi d’acqua, galleggia orizzontalmente, verticalmente o a 45 gradi per simulare persona viva o cadavere, grazie al diverso posizionamento degli inserti in polietilene nella tuta.

Molti operatori dell’emergenza, abituati ai classici manichini di Primo Soccorso, sono rimasti sorpresi dalla robustezza dei manichini Ruth Lee la cui prerogativa principale è quella di riprodurre fedelmente la sensazione di corpo umano esanime con arti, articolazioni e movimenti realistici, a differenza dei manichini dedicati alla RCP.

L’intensa esperienza al REAS 2018 ha dato conferma del significativo balzo in avanti operato da SoFraPa nell’ultimo anno in termini di ricchezza dell’offerta, impegno nella ricerca di novità e di prodotti di alta qualità, disponibilità dimostrata verso tutte le esigenze dei clienti e professionalità estesa anche alle assidue attività di assistenza e consulenza.

team sofrapa

Fieri della nostra presenza a Montichiari, confidiamo di incontrare tutti di nuovo all’edizione REAS 2019 come realtà sempre più consolidata e punto di riferimento degli operatori coinvolti nel settore di Primo Soccorso ed Emergenza di base e avanzata.

Goto Top